Lorenzo Lotto dialoga con Giacomo Leopardi
 

loc mostra435

Non è una singolare coincidenza che Lorenzo Lotto abbia lasciato alcuni dei suoi capolavori a Recanati, dove si tormentò e si espresse Giacomo Leopardi, manifestando uno spirito improvvisamente nuovo, aperto all'infinito della natura. A ripensarne le vicende umane e le singolari esperienze estetiche, è come se per entrambi ci fosse un passaporto che va oltre il loro tempo. Lotto è finalmente "compreso" nel Novecento, ma anche Lepardi sarà interpretato compiutamente soltanto in tempi recenti, con le moderne letture de La ginestra, de Il tramonto della luna, delle poesie della piena maturità. Anche questo può essere uno stimolo: sentire insieme i due artisti, il pittore e il poeta, che tra l'altro poteva vedere in casa un'opera di Lotto acquistata dal padre Monaldo. Entrambi a Recanati hanno lasciato il loro segreto.

Visite guidate:

Visite individuali ogni sabato h 17 - 4€

Informazioni e prenotazioni

Villa Colloredo Mels +39 071 7570410

Informazioni e Prenotazioni: Tel. 071 7570410 - Fax: 071 7575698 - E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Via Gregorio XII 62019 Recanati